Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Sergio Endrigo è stato uno degli artisti più rappresentativi della scena cantautoriale italiana degli anni ’60/’70.
Ancora oggi è amatissimo dal pubblico, che lo ricorda sempre con grande affetto.

Mancava una biografia che ne raccontasse quegli aspetti più personali che lui, così schivo ed introverso, non aveva mai mostrato.

Ci ha pensato la sua unica figlia, Claudia, legatissima a lui, che con il suo libro “Sergio Endrigo, mio padre – Artista per caso”, ci restituisce un ritratto inedito del grande Sergio.

Milano Offline l’ha incontrata alla Feltrinelli in Duomo, dove Claudia ci ha raccontato anche del “periodo milanese” del papà.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

MILANOFFLINE

Potete seguirci anche su telegram channel

JOIN CHANNEL
CLOSE